skip to Main Content

Plusimple in lizza per la finale di Vertical ad Helsinki

Plusimple In Lizza Per La Finale Di Vertical Ad Helsinki

Le startup innovative non puntano più solo al progresso tecnologico, ma anche al miglioramento della qualità della vita.

È duplice, infatti, la missione di Plusimple, l’azienda italiana a vocazione sociale, nata dalla collaborazione di un team di giovani professionisti nel mondo del tech, che sta innovando il rapporto tra paziente e mondo sanitario, fornendo agli -utenti e agli operatori del settore una piattaforma di soluzioni digitali semplici ed organizzate per semplificare la comunicazione, lo scambio di feedback, la ricerca di informazioni e la gestione del rapporto sanitario.

In Italia la sanità digitale è un settore che, attualmente, registra una domanda superiore all’offerta disponibile. Basta leggere i dati diffusi dall’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano per comprendere che gli italiani fanno grande riferimento al web ed ai canali di comunicazione digitali per la loro salute. Nel 2016 il 51% dei cittadini ha utilizzato almeno un servizio online in ambito sanitario, soprattutto per trovare informazioni sulle strutture (32%) e prenotare esami e visite (22%), il 42% degli internisti ed il 53% dei medici di medicina generale hanno utilizzato WhatsApp per comunicare con i loro pazienti ed il 39% delle Direzioni Strategiche ha indicato la telemedicina come un ambito prioritario (elevando considerevolmente il suo interesse rispetto al 21% del 2016).

Emerge, sempre più evidente, la necessità di una risorsa digitale in cui poter concentrare richieste e informazioni, tenendo conto di tutte le parti in gioco. Plusimple va a colmare questa esigenza.

Attraverso la piattaforma web www.plusimple.com professionisti, strutture sanitarie e associazioni di pazienti possono accedere ad una serie di funzioni che digitalizzano il rapporto paziente-addetto sanitario. Così Plusimple si candida a diventare un network organico, con un grande vantaggio per i professionisti della sanità, che possono accedere alle informazioni relative al paziente e comunicare in qualsiasi momento, e per gli utenti, che possono entrare in contatto diretto con medici, strutture e community di riferimento, in cui trovare supporto rapido, ottenere approfondimenti e ed entrare nel primo strumento web nativo per il settore sociosanitario.

Plusimple ha già registrato un buon riscontro nel mercato della sanità digitale. Oltre ad attirare l’attenzione di un’affermata società di ICT e Telecomunicazioni che ha scelto di supportarne lo sviluppo, è stata finalista alla Start Cup Competition Lombardia, incubata presso la Zambon Pharma e ha stretto collaborazioni con importanti realtà nazionali, quali Accademia dei Pazienti (EUPATI Italia), Federazione delle Associazioni Emofilici (FedEmo), Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare (APMAR), Associazione Italiana dei Cardiopatici Congeniti Adulti (AICCA Onlus), oltre ad essere in utilizzo presso alcune strutture sanitarie private e alcuni reparti ospedalieri pubblici, come presso L’unità di Radioterapia dell’Ospedale Perrino di Brindisi.

Ora Plusimple si appresta a tastare anche il terreno internazionale. Il 19, 20 ed il 21 giugno, infatti, la startup parteciperà ad Helsinki alla selezione finale per accedere al Vertical Accelerator Program, un programma di sviluppo d’impresa di 4 mesi, con l’accesso ad ulteriori investimenti ed il coinvolgimento di partners internazionali come Samsung, il gruppo ospedaliero HUS – The Hospital District of Helsinki and Uusimaa con 22 ospedali, Sonera, operatore leader delle telecomunicazioni per i paesi Scandinavi,.

“Speriamo di poter fornire l’utilità degli strumenti Plusimple ad un numero sempre maggiore di persone e di contribuire a facilitare e stringere il rapporto tra mondo della sanità e pazienti”, afferma Claudio Piccarreta, CEO di Plusimple che, con dita incrociate e speranza nel futuro, si prepara ad affrontare la nuova sfida ad Helsinki.

Back To Top